È un periodo che senti il tuo corpo stanco, gonfio, la mente stressata e tanto nervosismo addosso?

Può darsi che tu abbia accumulato troppe tossine nel corpo, e da solo non riesce a smaltire.
Come fare a disintossicarti, e magari a perdere peso mentre lo fai?

In Naturopatia il bilancio di salute può essere visto come la differenza tra le tossine in ingresso e quelle in uscita.
Supportare il corpo ad eliminare quelle in eccesso può aiutare l'organismo a ritrovare l'equilibrio perduto.

Segui da subito i nostri semplici consigli:

Mangia semplice: prediligi cereali integrali in chicchi, verdura, legumi e frutta
Bevi sano: evita le bevande zuccherate e scegli acqua e tisane che supportano il tuo organismo
Medita quotidianamente: così potrai calmare la mente e armonizzare le tue emozioni

“Ci sono sempre più dati scientifici che dimostrano l’importanza dello stile di vita e del cibo nella preservazione della salute, della guarigione e nella regressione di alcune patologie croniche.
Inoltre sono sempre maggiori i dati che suggeriscono la possibilità di contrastare la crescita dei tumori con il cibo e l’esercizio fisico.
Molti indizi indicano che anche la dimensione spirituale della vita, la qualità delle relazioni, la meditazione, influenzano lo stato di salute.”
Dott. Franco Berrino

Curarsi con lo Zenzero

Lo Zenzero, o Ginger, è una pianta erbacea originaria dell'Asia meridionale la cui radice può essere consumata sia cruda che cotta, fresca ed essiccata.

Dall'inconfondibile gusto piccante, è un condimento versatile, capace di esaltare il gusto di piatti dolci e salati. 
Da solo, può essere bollito in acqua per un infuso dalle proprietà antinfiammatorie, decongestionanti e digestive.
Favorisce la diuresi, agisce come disintossicante dell'organismo, stimola la circolazione sanguigna e sembra avere un ruolo interessante nel ridurre la quantità di colesterolo LDL. Contiene vitamina C, E e vitamine del gruppo B, mentre tra i minerali include fosforo, calcio, sodio, ferro, magnesio e potassio.
In generale è uno stimolante e un efficace ricostituente contro l'affaticamento, l'astenia. Al contempo svolge un'azione antiossidante e antinvecchiammento. È anche un ottimo antibatterico ed espettorante, ideale per i disturbi dell'apparato respiratorio e gli stati influenzali. 
Grazie alla sua capacità di riscaldare il corpo è da preferire quindi durante la stagione fredda.
Zenzero fresco o essiccato per...

• disturbi digestivi, infiammazioni e gas intestinali: una tazza di tisana calda dopo i pasti.
  Anche sgranocchiare un pezzetto di radice di zenzero prima dei pasti principali è un valido aiuto per migliorare i processi digestivi e alleviare il senso di gonfiore e di peso sullo stomaco.

• in caso di colesterolo alto: oltre alla tisana è utile inserire  lo zenzero, fresco o in polvere, nella propria alimentazione.

• infiammazioni gastrointestinali e diarrea: utilizzare in cucina e come infuso.

• raffreddore, stati febbrili e influenza: bere più volte al dì un infuso di zenzero e limone.

Tisana Digestiva
• 5 cm di zenzero o 1 C.  essiccato
• 1/2 litro di acqua

Far bollire per 10 minuti lo zenzero tagliato a lamelle sottili (o la polvere).
Spegnere e lasciare in infusione per altri  10 minuti. Bere la tisana calda, senza zucchero.

Per raffreddore, stati febbrili e influenza
Preparare la tisana di zenzero come sopra indicato, alla quale aggiungere 2 cucchiaini di cannella in polvere da bollire e lasciare in infusione.
Unire il succo di mezzo limone e dolcificare con il miele preferito.
Bere 3 volte al dì ben calda.

Geloni, freddo o dolori muscolari?
Scaldati con l'impacco allo zenzero:

• 20 gocce di olio essenziale di zenzero
• 50 ml di olio di mandorle dolci 
• 30 ml di olio di sesamo

Miscelare bene e applicare con movimenti circolari ripetuti per:

• dolori muscolari e articolari, come artrite, mal di schiena, torcicollo, dolori mestruali, strappi e distorsioni: si massaggia la parte interessata 3 volte al giorno.
• geloni: oltre alle tisane e all'uso nella propria dieta come prevenzione, massaggiare con l'impacco 2-3 volte al giorno.
• crampi mestruali: applicare un impacco di zenzero 2 volte al dì.

Olio essenziale per...
• Influenza e raffreddore: alle prime avvisaglie fare un bagno caldo aromatico con 15 gocce di olio essenziale e 15 g di sale grosso.
• In caso di nausea da viaggio, vomito in gravidanza, disturbi gastrointestinali e mestruali: 5-6 gocce di olio essenziale di zenzero su un fazzolettino di cotone annusato ripetutamente. 

Miele e Limone

I primi freddi, e soprattutto i primi sbalzi di temperatura, ci regalano spesso anche le prime infreddature: mal di gola, naso chiuso, raffreddore.

Per rinforzare le nostre naturali difese e stimolare il sistema immunitario possiamo fare ricorso a tantissimi rimedi offerti dalla natura: tra questi due rimedi efficaci e a bassissimo costo.

Si tratta di miele e limone: i rimedi che le nonne utilizzavano durante tutta la stagione fredda!
La loro efficacia è immediata e, se non conoscete le loro virtù o se è da tanto tempo che non li assumete, potete provare direttamente su voi stessi: l'effetto calmante e curativo è immediato.
Il limone: un antivirale naturale
Il limone contiene molte sostanze che si occupano del buon funzionamento del sistema immunitario. Al primo posto entrano in azione i bioflavonoidi – e fra questi in particolare la rutina e l’esperidina – combinati con la vitamina C naturale del limone. Insieme costituiscono un supporto ottimale alle difese corporee. 
La vitamina C elimina l’immunodeficienza e la previene, e nel far questo la sua azione è resa ancor più efficace dai bioflavonoidi. Questi, inoltre, mantengono alto il livello di vitamina C nelle cellule corporee. In tal modo si creano importanti depositi di vitamina C in tutto l’organismo – milioni di “stazioni di rifornimento” per le cellule del sistema immunitario, che hanno un’assoluta necessità di vitamina C, proprio come le auto hanno bisogno di benzina per poter viaggiare. Senza questa vitamina le cellule immunitarie sarebbero impotenti contro gli invasori. 


 

Cura-urto con il limone

Già quando compaiono i primi sintomi di una malattia da raffreddamento , come il raschio alla gola o il naso che cola, dovreste fornire all’organismo la vitamina C mediante una cura-urto a base di limoni . In questo modo il vostro sistema immunitario si rafforzerà e i virus non avranno nessuna possibilità di moltiplicarsi ulteriormente. Bevete quindi ogni 2 ore il succo di un limone appena spremuto in un bicchiere di acqua tiepida. (non fredda perchè siamo già raffreddati)


Gargarismo per il mal di gola

In 1/4 di litro di acqua tiepida versate il succo di un limone e un cucchiaino di sale. Fate dei gargarismi della durata di un minuto 3 volte al giorno. Il bruciore iniziale scompare rapidamente. 

Lavaggi nasali con il succo di limone

Le irrigazioni nasali al limone uccidono i virus del raffreddore, forniscono importanti minerali alla mucosa nasale e la mantengono umida. Il naso tappato si libera, e voi potete respirare di nuovo senza problemi. A questo scopo versate in un bicchiere di acqua tiepida un cucchiaio di succo di limone appena spremuto e una presa di sale. Appoggiate il bicchiere a una narice, chiudete l’altra premendola con un dito e tirate su con forza la soluzione salina con la narice aperta. Aspettate un momento, soffiate fuori e poi ripetete la stessa procedura con l’altra narice. Anche se all’inizio vi potrà sembrare sgradevole, perché il naso pizzica un po’, di lì a poco ci farete l’abitudine e in breve noterete i miglioramenti.

Le nostre nonne ce l'hanno sempre detto e ora lo dimostra anche la scienza: il miele ha proprietà antisettiche e antibatteriche e ci aiuta in caso di malessere.
Tra i mieli particolarmente indicati per affrontare le basse temperature, il podio spetta anche al miele di Ulmo e a quello di Eucalipto. Il primo ha un’azione fungicida e cicatrizzante, è ricco di antiossidanti e facilita l’azione respiratoria. Il miele di Eucalipto, invece, ha un effetto balsamico e, oltre a essere un anticatarrale e un potente antiasmatico, lenisce velocemente il bruciore di gola.

 

Olio da massaggio per piedi stanchi

Dopo una giornata in montagna, una lunga camminata o semplicemente una giornata di lavoro senza aver avuto la possibilità di sedersi, vi viene in aiuto quest'olio che allevia gonfiore e dolore ai piedi. Ideale dopo un bel pediluvio…

Ingredienti
100 ml di olio d'oliva o di mandorle dolci
40 gocce olio essenziale di malaleuca
20 gocce do olio essenziale di menta piperita

Istruzioni
In un flacone pulito versare l'olio e gli oli essenziali. Chiudere il flacone ed agitare energicamente. Versare un pò di olio nell'incavo della mano e massaggiate con cura tutto il piede, insistendo sulla pianta e sulle caviglie. Massaggiate dalle dita verso il tallone e dal tallone verso il polpaccio, per aiutare il sangue a risalire. Se toccate dei punti dolenti respirate profondamente.non va utilizzato sul resto del corpo perchè la menta piperita, dotata di un forte potere raffreddante è adatta solo ai massaggi localizzati in una parte del corpo.
Va conservato al riparo dalla luce.

 

8 buoni motivi per scegliere alimenti naturali e vegetali

• Il cibo che assumiamo invia segnali al nostro organismo e quindi è responsabile del nostro stato di salute.

• Dipende da noi scegliere cibi che trasmettono segnali positivi e tra questi ci sono tutti gli alimenti che provengono dal mondo vegetale: frutta, verdura, cereali integrali, legumi, semi oleaginosi.

• Questi cibi sono generalmente carenti nell'alimentazione attuale ed è fondamentale aumentare la loro assunzione quotidiana.

• I cibi di origine vegetale apportano tutti i nutrienti indispensabili: proteine, grassi insaturi, carboidrati a lenta cessione, fibre ed in particolare vitamine e sali minerali.

• Questi nutrienti sono tutti facilmente digeribili e completamente assimilati, senza affaticare inutilmente l'organismo e senza lasciare scorie indesiderate.

• Tutto l'organismo trae vantaggio da questo tipo di alimentazione: il metabolismo, il sistema immunitario ed il sistema ormonale.

• È questo il modo migliore per raggiungere il benessere ed il peso forma in modo semplice e naturale, senza ricorrere a diete iperproteiche o ipocaloriche, dannose e mai risolutive.

• Verdure, cereali e legumi esprimono sapori veri ed obbligano ad una corretta masticazione, presupposto indispensabile per un facile processo digestivo.

I 6 medici della natura

• Sole

• Sana Alimentazione

• Riposo

• Esercizio fisico

• Meditazione e Rilassamento

• Aria aperta e natura!

Silenzio

Attraverso il silenzio possiamo entrare in contatto intimo con la nostra vera essenza. L’allenamento al silenzio, unito alla fiducia, alla pazienza e alla perseveranza ci permettono di percepire i messaggi del nostro Sé.

Come allenarsi al Silenzio: ogni giorno, sediamoci comodi in un posto tranquillo, con i piedi ben appoggiati a terra e la schiena diritta Chiudiamo gli occhi e seguiamo semplicemente il nostro respiro per qualche minuto.

Fiori di Bach e ansia

I rimedi di Bach sono molto noti e usati in Inghilterra (in quel Paese sono mutuabili) e solo da pochi anni vengono studiati e prescritti anche in Italia. Questo metodo terapeutico si basa sul fatto che non importa quali siano i sintomi presentati da una persona ammalata perché vi è sempre uno squilibrio psichico preesistente alla malattia. Edward Bach (medico vissuto agli inizi del secolo) studiò migliaia di ammalati giungendo alla conclusione che non bisogna curare la malattia ma la persona. In ogni individuo occorre individuare l’esatta natura dei sintomi psicologico - emotivi che accompagnano la malattia; nell’organismo umano (inteso come psiche e corpo indissolubilmente uniti) vi è una "forza vitale" o "forza guaritrice" naturale che sempre occorre stimolare; che esistono 38 condizioni psicologiche particolari di base espressioni delle diverse personalità che, combinate tra loro, individuano un grande numero di vari "atteggiamenti mentali".
Agrimony, o eupatoria, è la pianta che aiuta chi è apparentemente allegro, gioviale, ma che in realtà, dietro questa maschera di benessere, nasconde tormenti mentali, preoccupazioni, inquietudine, paura del futuro, delle malattie, della solitudine. Agrimony stimola la parte positiva che è presente in queste persone e cioè il buonumore, la calma, la cordialità, l’ottimismo, il senso di equilibrio e di pace
Aspen, o pioppo tremolo, adatto alle persone che hanno paura senza sapere perché e che vivono in uno stato d’animo d’apprensione continua con una tensione e un "tremolio" interiore come in perenne attesa di qualcosa di terribile che deve succedere. Aspen svela il potenziale positivo, incrementando il coraggio e la capacità di affrontare la vita senza paura
Rock rose, o eliantemo è il rimedio contro il panico, il terrore, l’emergenza, dove tutto sembra impedire ogni capacità di reazione. Le persone con crisi di panico spesso restano bloccate in una sorta di disorientamento in cui non si vedono vie di uscita e rock rose è il rimedio che "sblocca" stimolando nel contempo la forza di reazione.

Durante una crisi assumere subito e poi più volte ogni quindici minuti quattro gocce direttamente sulla lingua di Rescue Remedy (propriamente "rimedio di pronto soccorso"), composto di erbe della "floriterapia" del dottor Bach.

Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni